Archivio mensile 30 August 2022

Katzenjammer del 29 giugno 2022

  1. Subwoolfer – Melocoton
  2. Elton John, Britney Spears – Hold Me Closer
  3. Steve Lacy – Bad Habit
  4. Editors – Papillon
  5. Muse – You Make Me Feel Like It’s Halloween
  6. Savage Garden – To the Moon & Back
  7. Pixies – Vault of Heaven
  8. Kasabian – STRICTLY OLD SKOOL
  9. David Bowie – The Man Who Sold the World
  10. The Chemical Brothers – Let Forever Be
  11. Desireless – Voyage voyage
  12. Bush – Machinehead
  13. Nicolò Carnesi – Mi sono perso a Zanzibar
  14. I Cani – Velleità
  15. La Crus – Come ogni volta
  16. Pixies – There’s A Moon On

Twitch in streaming dal flusso di una webradio

Twitch è un servizio di streaming video, utilizzato principalmente dai giocatori, che può essere utilizzato anche per un altro scopo. Come forse già saprai, sono un Digital Streaming Specialist in una web radio, radiocittaperta.it. Twitch può essere utilizzato per una web radio o una radio? Come può una web radio utilizzare le funzionalità video di Twitch?

Ci sono radio e web radio che usano Twitch per lo streaming dei loro contenuti, per lo più usano alcune webcam in studio e aggiungono l’audio in streaming della radio al video. Sembra una radiovisione, come quella che puoi trovare sul digitale terrestre. Le tecnologie possono ottenere su Twitch lo stesso risultato di quello che trovi sul digitale ma con meno spese. Twitch è gratuito, il software di streaming può essere gratuito (OBS è un software gratuito per farlo), devi acquistare una o più videocamere e dell’hardware di acquisizione video, ma puoi vedere tutte queste cose con il budget che hai.

Se non disponi affatto di un budget e non desideri aggiungere un video reale ripreso da una videocamera allo streaming audio della tua web radio, puoi creare un video digitale con i seguenti passaggi. L’idea è di:

  1. Usare un’immagine statica
  2. Aggiungere del contenuto dinamico, ad esempio un video creato direttamente dalla sorgente audio
  3. Aggiungere l’audio in streaming

Potresti pensare di aver bisogno di un software sempre aperto su un computer, ma esiste una soluzione migliore: usa ffmpeg per farlo e lascia che ffmpeg venga eseguito in background su un computer. Ho già scritto di ffmpeg e di alcune delle sue funzioni. Con questa soluzione puoi eseguirlo su un computer utilizzato anche per altro, su un server o anche su un RaspberryPi connesso a internet. E questa è roba molto interessante! Che ti serve?

  • La chiave twitch, è una cosa fatta così live_238476238546_234jhgfuowgsjdhbfwsDFSdgbjsbv
  • L’audio stream https://my.audio.stream:port/stream
  • Un immagine statica /somepath/mystaticimage.jpg

dopodiché basta lanciare questo comando


ffmpeg -loop 1 -f image2 -thread_queue_size 256 -i /somepath/mystaticimage.jpg \
-thread_queue_size 256 -i https://my.audio.stream:port/stream -re \
-nostdin \
-f lavfi -i aevalsrc="sin(0*2*PI*t)" \
-vcodec libx264 -r 30 -g 30 \
-preset fast -vb 3000k -pix_fmt rgb24 \
-pix_fmt yuv420p -f flv \
-filter_complex \
"[1:a]showwaves=s=960x100:colors=Red:mode=cline:rate=25:scale=sqrt[outputwave]; \
[0:v][outputwave] overlay=0:510:shortest=1 [out]" \
-map '[out]' -map '1:a' -c:a copy -y \
rtmp://live-ber.twitch.tv/app/live_238476238546_234jhgfuowgsjdhbfwsDFSdgbjsbv \
-loglevel quiet 2> /dev/null &

qualche nota su questo comando: 

  • [0:v][outputwave] overlay=0:510:shortest=1 [out]" 

    imposta dove viene stampata la forma d’onda, 510 è “a quale altezza” puoi giocare con quel valore per spostare la forma d’onda in alto o in basso.

  • "[1:a]showwaves=s=960x100:colors=Red:mode=cline:rate=25:scale=sqrt[outputwave];

    è il creatore della forma d’onda. C’è il colore e come deve essere stampata la forma d’onda, controlla la documentazione di ffmpeg per altre configurazioni

  • -loglevel quiet 2> /dev/null &

    serve a mettere il comando in background

E questo è il risultato finale (alcuni secondi)

Twitch streaming from webradio stream

Twitch is a video streaming service, mostly used by gamers, that can be used also for another purpose. As you may already know, I’m a Digital Streaming Specialist in a web radio radiocittaperta.it. Can Twitch be used for a web radio or radio? How can a web radio use the Twitch video functionalities? 

There are multiple radio and web radio that use Twitch to stream their content, mostly they use some webcams in the studio and add the radio streaming audio to the video. This looks like a TV radio, like the one that you can find on TV. Technologies can achieve the same result on Twitch as the one on TV with fewer expenses. Twitch is free,  the streaming software can be free (OBS is a free software to do it), you need to buy a camera(s) and some video acquisition hardware but you can arrange these things with the budget you have. 

If you don’t have a budget at all, and you don’t want to add a real video taken from a camera to your web radio audio streaming, you can create a digital video with the following steps. The idea is to:

  1. Use a static image
  2. Add some dynamic content, for example, some video created directly from the audio source
  3. Add the streaming audio

You may think that you need software always open on a computer but there is a better solution: use ffmpeg to do this and let ffmpeg run in background on a computer. I’ve already written about ffmpeg (here, here, and here) and some of the function it has. With this solution, you can run it on a computer also used for something else, on a server, or also on a RaspberryPi connected to the internet. And this is very cool stuff!

  • twitch key, it looks like live_238476238546_234jhgfuowgsjdhbfwsDFSdgbjsbv
  • the audio stream https://my.audio.stream:port/stream
  • a static image /somepath/mystaticimage.jpg

then just run this command


ffmpeg -loop 1 -f image2 -thread_queue_size 256 -i /somepath/mystaticimage.jpg \
-thread_queue_size 256 -i https://my.audio.stream:port/stream -re \
-nostdin \
-f lavfi -i aevalsrc="sin(0*2*PI*t)" \
-vcodec libx264 -r 30 -g 30 \
-preset fast -vb 3000k -pix_fmt rgb24 \
-pix_fmt yuv420p -f flv \
-filter_complex \
"[1:a]showwaves=s=960x100:colors=Red:mode=cline:rate=25:scale=sqrt[outputwave]; \
[0:v][outputwave] overlay=0:510:shortest=1 [out]" \
-map '[out]' -map '1:a' -c:a copy -y \
rtmp://live-ber.twitch.tv/app/live_238476238546_234jhgfuowgsjdhbfwsDFSdgbjsbv \
-loglevel quiet 2> /dev/null &

some notes on this command: 

  • [0:v][outputwave] overlay=0:510:shortest=1 [out]" 
    set where the waveform is printed, 510 is “at what height” you can play with that value to move upper or lower the waveform.
  • "[1:a]showwaves=s=960x100:colors=Red:mode=cline:rate=25:scale=sqrt[outputwave];
    is the waveform creator. There is the color and how the waveform should be printed, check the ffmepg documentation for other configuration
  • -loglevel quiet 2> /dev/null &
    is to put the command on background

And this is the final result (some seconds)

Piero Angela, liberismo e vincolo di mandato

La scomparsa di Piero Angela ha toccato tutti. Chi della scienza si occupa, chi è appassionato, la gente comune e il tele-dipendente. Senza dubbio Piero Angela era uno bravo: da più di 50 anni in televisione, in Rai da prima che la TV esistesse. Una carriera poliedrica iniziata nel Jazz e finita come divulgatore scientifico. Ironico, serio, didattico, membro del Cicap negli anni ha creato ideato e condotto programmi anche sperimentali di divulgazioni scientifica. Ha portato in Rai il figlio, anche lui bravissimo divulgatore, a cui sono stati riconosciuti in maniera inequivocabile meriti e dati d’ascolto da brivido con argomenti fuori dalla televisione generalista.

La sua morte mi ha acceso una riflessione sulla politica, il liberismo, il monopolismo e altre cose collegate. Sarà che tra un mese ci sarà da votare, sarà che il sistema capitalistico liberista ha qualche falla, sarà che è Agosto e la mente vaga da sola o svalvola per il caldo.

Piero Angela era bravo, rimane il fatto che in televisione era una sorta di unico custode di quel tipo di argomentazioni, ruolo sicuramente meritato. La riflessione però è: oltre a Piero Angela, chi altro vi viene in mente che faceva divulgazione scientifica in Televisione? Giacobbo e i suoi misteri negli sgabuzzini delle fogne di Orte con l’attenzione all’operatore Omar? Direi di no. Cecchi Paone? Forse per un breve periodo si. Ma mentre potete citare più di un giornalista di cronaca, più di un giornalista sportivo, più di un presentatore o presentatrice, se si parla di divulgazione scientifica il nome è uno ed uno solo, ed è Piero Angela, o al massimo, il figlio Alberto (questo va letto con la voce di Vulvia / Guzzanti).

 

Se una persona è brava ce la vorremmo tenere e lasciarla al suo posto per più tempo possibile, se invece non è capace, o non ci piace, vorremmo andasse via o quantomeno non rimanesse per sempre. La deriva di questo ha portato a quelle cose tipo il vincolo di mandato proposto da un movimento politico, che in un epoca di disamore per la politica aveva forse un senso, ma a ragionarci a posteriori misà mica tanto. Se uno è bravo perché andrebbe mandato via per una norma un poco naïf? Non avremmo voluti molti anni di Pertini e pochi anni di Andreotti? E quindi in questa logica, se Piero Angela era bravo, perché mandarlo via o dare spazio ad altri?

Su questa stessa linea ho pensato a quanto il sistema economico attuale capitalista e liberista, favorisca la concorrenza, o almeno questa sia l’etichetta, ma poi questa concorrenza, che dovrebbe favorire il consumatore, in realtà non è applicabilissima.

Spesso si scontra con corporazioni e lobby (per rimanere in Italia tassisti contro Uber è solo la punta dell’iceberg) ma ancora peggio a volte si scontra con una impossibilità di applicazione. Mi viene in mente Google, colosso tecnologico che è in parte un motore di ricerca, ma con un business molto più ampio: inutile dire che Google funziona bene: cerchi e lui te lo trova, gmail funziona ed è una bomba, il servizio cloud è comodo e usabile, le sue mappe sono parte della nostra vita. Come faremmo senza Google? 

Solo che Google, pur lavorando in un sistema liberista concorrenziale, de facto è monopolista. Nessuno, al momento della stesura di questo post (agosto 2022) è in grado di competere con anche uno solo dei servizi di Google. Nessun altro motore di ricerca, nessun altro servizio di mappe, forse per le mail ma comunque poca roba. E non può farlo perché servono degli investimenti talmente alti che sarebbero impensabili, perché il regime fiscale più che agevolato che ha ottenuto negli anni (per colpa anche degli stati e delle loro amministrazioni economiche, sia chiaro) lo pone in una situazione di perenne vantaggio. La domanda quindi che mi è venuta è: ma non sarebbe stato meglio se ci fosse stato un alternativa a Piero Angela in televisione? Anche con taglio diverso per carità, non necessariamente la copia di Piero Angela. Non era forse Piero Angela il monopolio della divulgazione scientifica in televisione? 

 

In questa epoca moderna, purtroppo, dobbiamo per forza prendere le parti tipo squadre, per cui questa mia riflessione verrà vista come “SEI CONTRO PIERO ANGELA! ALLORA SEI NOVAX, UFO, RETTILIANI”.

Eh vabbè, me ne farò una ragione, ma non era questo il mio intento. Mi mancherà Piero Angela, il suo viaggio all’interno del corpo umano è stata una cosa impressionante, anche a rivederlo con gli occhi di oggi. I Dinosauri, la storia, la scienza spiegata da Paco Lanciani con una corda, un lenzuolo e un pezzo di vetro, i leoni e le gazzelle, le pillole di medicina di Super Quark. Spero ci sarà qualcun altro a prendere il suo posto, più di qualcuno, magari molti, magari molte. 

 

In fondo in televisione c’è più di un astrologo, magari è il caso ci sia anche più di un divulgatore scientifico.